Tel Megiddo
   
da ScienceDaily (nov. 21, 2007)- Traduzione di Robert Hamilton .

Gli archeologi dell’Università di Tel Aviv stanno studiando Tel Megiddo, la località neo-testamentario dove si trova "Armagheddon". Stanno scoprendo le verità interessanti che riguardano il Re Salomone.

Alcuni vengono per scavare il sito archeologico di Tel Megiddo perchè sono affascinati dai vecchi racconti del Re Salomone. Altri invece vengono perché credono nella profezia neo-testamentaria che questa collinetta di polvere sarà il luogo di una futura battaglia apocalittica; un Giorno di Giudizio. Perciò il soprannome piuttosto agghiacciante di questo posto: "Armageddon."A Tel Megiddo ci furono diverse battaglie decisive nel corso della storia (fra i popoli egiziani, ebrei ed assiriani) e oggi è un luogo venerato nell’archeologia, spiega il co-direttore del sito, il famoso archeologo prof. Israel Finkelstein. Dice il prof. Finkelstein, del Dipartimento di Archeologia e di Culture Antiche del Medio Oriente all’Università di Tel Aviv, "Megiddo è uno dei siti più interessanti per l’escavazione degli scavi biblici. Adesso volontari e studenti da tutto il mondo possono partecipare in questi scavi che rivelano 3.000 anni di storia – da 4.000 a.c. al circa 500 a.c."

Il prof. Finkelstein, che appartiene all’Istituto Sonia e Marco Nadler di Archeologia all'Università di Tel Aviv, è il co-direttore del sito insieme a prof. David Ussishkin, il quale è anche dell’Università di Tel Aviv dal 1994.

Chiamato il "parafulmine" dalla rivista Science (2007), prof. Finkelstein è famoso per il suo modo poco convenzionale di interpretare la storia biblica: egli mette enfasi sugli autori biblici del 700 a.c. e propone la teoria che i re antichi come Davide e Salomone, che vissero secoli prima, erano semplicemente dei capitribù che regnavano sopra dei piccoli paesi collinari, con un palazzo reale molto modesto e magari un santuario reale."

Comunque, "questo non vuol dire che le ultime scoperte dovessero erodere un senso di tradizione ed identità" afferma Finkelstein.

Prof. Ze'ev Herzog, che è il direttore dell’istituto all’Università di Tel Aviv, dice, "c’è stata una rivoluzione importante nella storia biblica negli ultimi decenni. Adesso stiamo scoprendo la differenza fra mito e storia, fra realtà e l’ideologia degli autori antichi. Questo è il ruolo della nostra generazione di archeologi – quello di dissotterrare la realtà storica e scoprire in quale maniera le scritture bibliche furono scritte.

Non sono solo gli archeologi a cercare delle risposte. Ogni anno, più di cento volontari vengono da tutti gli angoli del mondo per scavare insieme al prof. Finkelstein a Megiddo.

Ci sono insegnati, giornalisti, attori, operai edilizi, professori e casalinghe insieme ovviamente a degli studenti di archeologia, storia e divinità che scavano per ottenere crediti accademici.

Adattato dai materiali provveduti dall’Università di Tel Aviv.

   
Questo sito è prodotto dalla Chiesa Cristiana Evangelica dei Fratelli di Via D. Minichini n° 17 - 80147 Napoli
HOME - STUDI - NEWS - GRATIS -- ATTUALITA' -GALLERIA -- LINK - INTRO