UNA SCELTA DA FARE - VERSOLAVITA

VERSOLAVITA
CHIESA CRISTIANA EVANGELICA dei Fratelli
Via Domenico Minichini 17-80147 Napoli (quartiere di Barra)
VERSOLAVITA
Vai ai contenuti
UNA SCELTA DA FARE
DAL CALENDARIO GBV

Un Mattino, Gli Abitanti Di New York Che Si Affrettavano Verso La Metropolitana Della 110" Stra­da Di Manhattan Lessero Su Un Muro Questo Slogan:DIO  È  MORTO ……. NIETZSCHE
Qualche Giorno Dopo, Un Altro Passante Aveva Scritto Sotto:NIETZSCHE  È   MORTO …… DIO
Quelli Che Saranno Passati Davanti Alle Due Scritte Avranno Ben Riflettuto, Ciascuno Per Sé.
Da Un Lato, L'affermazione Di Un Uomo, Filosofo Famoso, Che Rifiuta L'esistenza Di Dio. Benché Sia Stato, Umanamente, Un Sapiente, Stimato Tale Dai Contemporanei, Compare Nella Lunga Lista Di Tutti Quelli Che La Bibbia Definisce "Stolti".
Il Suo Esempio Conferma Ciò Che Leggiamo In 1 Corinzi 1:21: "Il Mondo, Mediante La Propria Sapienza, Non Ha Conosciuto Dio".
Eppure La Creazione E Tutte Le Sue Mera­viglie, Di Per Sé, Sono Già Una Dimostrazione Dell'esi­stenza Di Dio; "Infatti Le Sue Qualità Invisibili, La Sua Eterna Potenza E Divinità, Si Vedono Chiaramente Fin Dalla Creazione Del Mondo Essendo Percepite Per Mezzo Delle Opere Sue; Perciò Essi Sono Inescusabili " (Romani 1:20).
Dall'altro Lato, Una Risposta Del Creatore, Solenne, Non Eludibile. La Sentenza Riportata Nelle Prime Pagine Della Bibbia "Certamente Morrai" (Genesi 2:17) È Sempre Stata Eseguita. E Per Ogni Essere Umano Si Pone La Questione Dell'aldilà. Amico Lettore, Ti Supplichiamo Di Prenderti Del Tempo Per Riflettere. Puoi Credere A Nietzsche O Credere A Dio. Il Tuo Avvenire Eterno Dipende Da Questa Scelta. " Se Un Albero Cade Verso Il Sud O Verso Il Nord, Dove Cade, Là Rimane " (Ecclesiaste 11:3).
La Morte E Una Scadenza Ineluttabile, Ed È Altrettanto Certo Che La Destinazione Di Chi Muore È Stabilita In Maniera Definitiva Nel Momento In Cui L'anima Lascia Il Corpo.
Quelli Che Muoiono Nel Signore Sono Quelli Che Hanno Accettato Il Mezzo Di Salvezza Offerto Da Dio.
Si Sono Riconosciuti Peccatori E Hanno Creduto Che Gesù Cristo Ha Subito Al Posto Loro Il Giudizio Divino. La Promessa Di Gesù È Per Loro: " In Verità, In Verità Vi Dico: Chi Ascolta La Mia Parola E Crede A Colui Che Mi Ha Manda­to, Ha Vita Eterna; E Non Viene In Giudizio, Ma E Passato Dalla Morte Alla Vita " (Giovanni 5:24).
Il Loro Corpo Aspetta Allora " La Prima Risurrezione; Su Di Loro Non Ha Potere La Morte Seconda " (Apocalisse 20:6).
Gli Altri, Che Rifiutano La Grazia Di Dio, Muoiono Nei Loro Peccati. Per Loro Non Rima­ne Che "Una Terribile Attesa Del Giudizio" (Ebrei 10:27). Nella Parabola Di Luca 16:19-31 Troviamo Una Descrizione Sommaria Ma Impressionante Della Condizione Dell'essere Umano Dopo La Morte. Gesù Mostra Senza Equivoco Che La Situazione È Allora Fissata Per Sempre: "Fra Voi È Noi É Posta Una Gran­de Voragine, Perché Quelli Che Vorrebbero Passare Di Qui A Voi Non Possano, Né Di Là Si Passi Da Noi" (Luca 16:26).
Ognuno È Posto Di Fronte A Una Domanda Determinante:

Dove Desideri Passare L'eternità?
Una Tua Risposta Chiara A Questo Quesito Stabilirà Il Tuo Futuro Eterno.
È Stabilito Che Gli Uomini Muoiano Una Volta Sola, Dopo Di Che Viene Ilgiudizio. ( Ebrei 9:27 )
Chi Crede Nel Figlio Ha Vita Eterna, Che Invece Rifiuta Di Credere Al Figlio Non Vedrà La Vita, Ma L’ira Di Dio Rimane Su Di Lui. Giovanni 8:24
Lo Stolto Ha Detto In  Cuor Suo: "Non C'è Dio". Salmo 14:1
Ma L'uomo Muore E Perde Ogni Forza; Il Mortale Spira, E Dov'è Egli? ( Giobbe 14:10 )
I  Cieli  Raccontano La Glòria Di Dio E Il Firmamento  Annunzia  L'opera  Delle Sue Mani. ( Salmo 19:1 9
www.versolavita.it
Questo sito è prodotto dalla Chiesa Cristiana Evangelica - via Domenico Minichini 17 - 80147 Napoli
DATA DELLA PRIMA PUBBLICAZIONE GENNAIO 2004
Torna ai contenuti